Comitato dei Fabbers

From Make in Italy Cdb Foundation
Jump to: navigation, search

La rappresentanza dei FabLab e makerspace all'interno della Fondazione è garantita da:

  • un rappresentante dei laboratori già operativi all'interno del Consiglio Direttivo (art. 10)
  • un rappresentante dell'Associazione Make in Italy all'interno del Consiglio Direttivo (art. 10)
  • un Comitato dei Fabbers aperto a tutti i FabLab e makerspace (art. 18)

Il rappresentante nel Consiglio Direttivo è eletto con cadenza annuale dai laboratori già operativi a cui sono richiesti dei requisiti molto minimali. Serve ad avere in squadra qualcuno che, avendo già esperienza, possa contribuire a definire le attività rivolte proprio a chi invece sta partendo.

Invece, il Comitato dei Fabbers è composto dai rappresentanti di tutti i laboratori e makerspace italiani, senza restrizioni. Include quindi anche i laboratori in via di costituzione.

Estratto dallo Statuto (art. 18):
Del Comitato dei Fabbers fanno parte, su nomina del Consiglio Direttivo, i membri designati da ciascuno dei FabLab che si sono accreditati presso la Fondazione. Il Comitato si riunisce almeno due volte l'anno ed è presieduto dal Presidente o dal Vice Presidente della Fondazione. Il Comitato dei Fabbers ha il compito di rappresentare agli organi della Fondazione gli interessi dei FabLab individuando le modalità per creare e consolidare anche attraverso la Fondazione una rete nazionale di laboratori di fabbricazione digitale che diffonda le competenze digitali e contribuisca a rilanciare il made in Italy. Il suddetto Comitato potrà stabilire di svolgere le propria attività anche dando vita a specifiche sezioni in relazione a singoli progetti.

Per aderire al Comitato dei Fabbers è sufficiente iscriversi alla mailing list che ne ospita le discussioni. L'iscrizione sarà ratificata dal Consiglio Direttivo.