Policy

From Make in Italy Cdb Foundation
Jump to: navigation, search

La Fondazione Make in Italy svolge attività di interlocuzione con il legislatore e con tutti i soggetti del mondo sociale ed economico in materia di fabbricazione digitale, autoproduzione, innovazione. Riteniamo che il movimento makers e i FabLab siano al centro di una rivoluzione culturale che nei prossimi anni pervaderà due campi fondamentali per il futuro del nostro Paese: l'educazione e l'artigianato.

L'Italia ha bisogno di un progetto a lungo termine che riguardi la formazione tecnica dei giovani, che sia radicata nella tradizione creativa italiana e riporti la produzione e l'inventiva al centro degli obiettivi delle istituzioni educative. Robotica, elettronica, design, programmazione sono solo alcuni dei settori della conoscenza che devono diventare pilastri di un progetto di formazione di ampio respiro. La rete dei FabLab costituisce un'ossatura distribuita nel territorio in grado di collaborare con le scuole ed offrire modalità e contenuti complementari a quelli della tradizionale offerta formativa.

Sul fronte economico invece, il ben noto esodo della produzione industriale italiana sta rimettendo al centro l'artigianato, ovvero la capacità di ideare, progettare, produrre, personalizzare. Le tecnologie di prototipazione rapida, che vanno dalla stampa 3D all'elettronica, sono il motore della rinascita competitiva di molte piccole produzioni proprio grazie alla facilità con cui un'idea può essere messa a punto e proposta al mercato.

Crediamo che l'Italia abbia bisogno di politiche orientate allo sviluppo strategico di questo settore, da un lato favorendo la nascita di FabLab su tutto il territorio incluse le aree di provincia, dall'altro promuovendo l'innovazione legata a prodotti hardware che può generare occupazione.

Attività

Come Fondazione partecipiamo a tavoli istituzionali di lavoro in materia di fabbricazione digitale e innovazione. Siamo disponibili ad offrire la nostra conoscenza di questo mondo perché crediamo che a beneficiare del suo sviluppo sia in primo luogo la collettività.

Iniziative pubbliche

Petizione sui concorsi a premio (2014)

La Fondazione Make in Italy ha sollevato il problema di concorsi in materia di innovazione tecnologica che vedono regolarmente esclusi i partecipanti italiani a causa di una dichiarata incompatibilità con la nostra normativa. Con una petizione al Ministero dello Sviluppo Economico siamo riusciti ad ottenere la pubblicazione di una circolare chiarificatrice.